Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Palco al Colosseo contestato

Caso Marò, Alemanno: “Da Mibac impuntatura burocratica”


Caso Marò, Alemanno: “Da Mibac impuntatura burocratica”
03/04/2013, 19:21

"Temo sia un'ennesima impuntatura burocratica". È quanto dichiarato dal primo cittadino di Roma, Gianni Alemanno, commentando la posizione presa dal Mibac in merito alla mancata autorizzazione per il palco per la manifestazione a favore dei Maro', in programma per stasera al Colosseo. "Noi avremmo dovuto avvertire 60 giorni prima per acquisire il parere della soprintendenza ma in questo caso non si poteva fare", ha spiegato Alemanno, parlando di "una impuntatura inutile della soprintendenza che chiude gli occhi davanti al valore umano e civile nel ricordare ed essere vicini a queste due persone purtroppo oggetto di una bruttissima vicenda contro l'Italia".Il sindaco ha inoltre riferito di essere "andato a controllare e ho visto che tutte le strutture presenti devono essere esterne alla fascia di rispetto, e nel nostro caso si tratta di una piccola pedana: francamente non vedo quale sia il problema di avere un palco di 80 centimetri davanti al Colosseo o di proiettare delle immagini di solidarietà nei confronti dei Maro'". Con queste parole, dunque, il sindaco della capitale conferma che la manifestazione staserà ci farà. Alemanno ha affermato che, "non essendoci alcun pericolo per l'incolumità' dei cittadini, andremo avanti perché per me è più importante ricordare questi due cittadini che guardare il formalismo burocratico".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©

Correlati