Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nuova udienza oggi per decidere sulla giurisdizione del caso

Caso Marò: la “Enrica Lexie” autorizzata a ripartire

La stampa: “Raccolte tutte le prove a bordo della nave”

Caso Marò: la “Enrica Lexie” autorizzata a ripartire
20/03/2012, 09:03

KOCHI – La petroliera “Enrica Lexie” ha ottenuto il via libera per lasciare il porto di Kochi, dove è ancorata da più di un mese in relazione all’incidente diplomatico tra Italia e India per la morte dei due pescatori locali. Secondo quanto viene riportato dalla stampa indiana, “sono state raccolte tutte le prove a bordo della nave”: per questo le autorità competenti indiane non hanno espresso alcuna obiezione al rilascio della nave, a condizione però che il capitano e l’equipaggio della nave stessa compaiano davanti ad un tribunale, in caso si rendano necessari ulteriori accertamenti.
Il via libera è arrivato dal Dipartimento della Marina Mercantile. Secondo alcuni legali “è una buona notizia”, ma perchè la nave possa ripartire sono necessari altri permessi.  La partenza della nave è ancora subordinata, in particolare, a un nulla osta della polizia che sta ancora conducendo indagini sull’uccisione dei due pescatori e anche alle cause presentate dai familiari delle vittime.
Intanto, è stata aggiornata a oggi l’udienza dell’Alta Corte del Kerala per stabilire la giurisdizione del caso di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, entrambi accusati dell’omicidio di due pescatori indiani dalle autorità dello Stato dell’India sud-occidentale. Nella mattinata di ieri il giudice di Kollam, AK Gopakumar, aveva deciso di estendere per altri 14 giorni la carcerazione preventiva dei due fucilieri del reggimento San Marco, che al momento dell’arresto erano impegnati in una missione anti pirateria sulla petroliera “Enrica Lexie”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©