Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Gli avrebbe fornito la dose mortale di droga

Caso Marrazzo: indagato un Carabiniere per omicidio Cafasso


Caso Marrazzo: indagato un Carabiniere per omicidio Cafasso
25/03/2010, 08:03

ROMA - Nella vicenda che ha visto implicato il giornalista ed ex governatore del Lazio, Piero Marrazzo, c'è un aspetto che è sempre stato poco considerato dai media: l'omicidio di Gianguerino Cafasso, sfruttatore di alcune trans che si prostituivano, come Brenda, ed intermediario nel cercare di vendere i video riguardanti Marrazzo. Ma la Procura di Roma, continuando ad indagare, ha iscritto nel registro degli indagati un Carabiniere, indicato dalla trans Jennifer come fornitore abituale di droga per Cafasso. Si tratta del sottufficiale Nicola Testini, della Compagnia Trionfale. Secondo le risultanze delle indagini, Cafasso morì per una dose di eroina "travestita" da cocaina - la droga abituale di Cafasso - mediante l'uso di diverse sostanze chimiche. E pare che a fornirgliela sia stato proprio Testini, forse per far tacere qualcuno che sapeva troppo dei traffici del gruppo di militari infedeli. Infatti l'accusa per il sottufficiale dei Carabinieri è di omicidio volontario.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©