Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CASO MILLS: IL GIUDICE RESPINGE LA RICHIESTA DI SENTIRE BERLUSCONI


CASO MILLS: IL GIUDICE RESPINGE LA RICHIESTA DI SENTIRE BERLUSCONI
14/11/2008, 13:11

Non verrà sentito come testimone Silvio Berlusconi nel processo a carico di David Mills, accusato di aver testimoniato il falso in un precedente processo perchè Berlusconi gli aveva versato 600 mila euro per farlo. La richiesta era stata avanzata dalla difesa dello stesso Mills. Ma il Collegio presieduto da Nicoletta Gandus ha respinto la richiesta, in quanto Berlusconi è imputato nello stesso processo. E anche se, grazie al lodo Alfano, non può essere processato, non è un testimone, in quanto non è tenuto a dire la verità. Infatti per legge il testimone che dice il falso è sanzionato con una condanna che va dai 2 ai 6 anni di reclusione; ma un imputato è libero di dire quello che vuole, anche in omaggio al principio che nessuno può essere costretto a testimoniare contro di sè. E' questo il motivo per cui nei processi di solito le dichiarazioni degli imputati non hanno molto peso, se non sono sostenute da altre prove.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©