Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Emergono i primi riscontri sul cadavere del 34 enne

Caso Pilla, l’uomo fu ucciso con un colpo di pistola


Caso Pilla, l’uomo fu ucciso con un colpo di pistola
05/08/2011, 19:08

TORINO – Cominciano ad emergere i primi particolari dalle indagini sulla morte di Paolo Pilla, il 34 enne trovato cadavere martedì scorso in una frazione di  Borgiona a Rivalba, nelle campagne del torinese. Secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti, che continuano ad ispezionare il casolare acquistato da poco e mai abitato, l’uomo sarebbe stato ucciso con un colpo di pistola alla nuca per poi essere sepolto a circa 200 metri dalla casa, sotto 30 centimetri di terra.
Pilla è sparito sabato 30 luglio, all'ora di pranzo: salutò la madre dicendole che andava a fare una commissione di lavoro. Ma a un amico, invece, aveva detto di dover sbrigare dei lavori alla villa. Due versioni diverse, cosa realmente tenne occupata la vittima quel pomeriggio?

Una vicina di casa, ha raccontato agli investigatori di aver visto ili 34 enne il giorno della sua scomparsa proprio presso la villa di Rivalba, con due uomini. Ma non solo, la donna ricorda anche di aver notato un'auto scura allontanarsi dalla casa a tutta velocità, sempre nella giornata di sabato, con a bordo solo una persona.

Rimane poi il rebus degli abiti: il cadavere di Pilla è stato trovato il 2 agosto vestito con i pantaloni della tuta, una maglietta bianca e guanti da lavoro, in modo diverso da come lo vide la madre quando uscì di casa.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©