Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Attesa la relazione del medico legale

Caso Scazzi, Sabrina resterà in carcere


Caso Scazzi, Sabrina resterà in carcere
22/12/2010, 14:12

AVETRANA - Il gip del tribunale di Taranto, Martino Rosati ha stabilito che Sabrina Misseri resterà in carcere. E' stata rigettata, dunque, l'istanza di scarcerazione avanzata dai legali della ragazza, accusata dell'omicidio della cugina Sarah Scazzi.
Il giudice ha depositato il provvedimento, motivato in cinque pagine, mercoledì mattina. Sarà necessaria alle indagini anche la relazione del medico legale consulente dell'accusa. Grazie all'autopsia sul corpo di Sarah, infatti, potrebbero essere messi in luce definitivamente altri particolari come l'arma del delitto e l'ora della morte.
Per il delitto della ragazzina uccisa ad Avetrana il 26 agosto è in carcere anche il padre di Sabrina, Michele Misseri. Fu lui ad accusare la figlia di aver commesso materialmente l'omicidio, proprio dopo aver confessato il delitto.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©