Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cassazione deposita motivazioni per riapertura processo

Caso Stasi, processo da rifare


Caso Stasi, processo da rifare
31/10/2013, 20:12

Nei confronti di Alberto Stasi non è possibile "pervenire a un risultato, di assoluzione o di condanna, contrassegnato da coerenza, credibilità e ragionevolezza". È quanto scrive la Cassazione, motivando la sentenza che ha riaperto il processo di Garlasco, per l’omicidio di Chiarla Poggi.
Per la Cassazione, l'assoluzione dall'accusa di omicidio volontario della sua fidanzata Chiara, ha "un approccio non coerente ai principi della prova indiziaria e segue un non corretto percorso metodologico".

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©