Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma si seguono anche altre tracce di profili genetici

Caso Yara: le tracce del DNA portano a Gorno (BG)


Caso Yara: le tracce del DNA portano a Gorno (BG)
18/02/2012, 15:02

BERGAMO - Si è avuta la piena dimostrazione che il Pm di Bergamo che indaga sull'omicidio della tredicenne Yara Gambirasio aveva fatto bene a secretare il fascicolo di indagine per tanto tempo, senza farlo vedere neanche al difensiore di parte civile, che tutela gli interessi dei genitori della ragazza. Infatti, dopo meno di 24 ore da quando la secretazione è stata tolta, su Retequattro, si fa subito un nome. Il colpevole? No, solo una persona che ha un DNA che, per alcune caratteristiche, indicherebbe una parentela abbastanza vicina al colpevole. Ma il condizionale è d'obbligo: se l'eame del DNA per individuare la presenza di una persona sul posto funziona, quello di trovare un parente è molto più incerto, dato che certe "caratteristiche" potrebbero essere simili anche per una casualità.
In ogni caso, questa è una delle piste che vengono seguite e che porterebbe a Gorno, un paesino di 2000 abitanti alle porte di Bergamo, dove vive la persona in questione. Ma non è l'unica. Altri dei profili di DNA che sono stati esaminati (lo screening è stato di oltre 13 mila persone) presentano caratteristiche interessanti dal punto di vista delle indagini, e che quindi portano ad altre piste.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©