Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CASSAZIONE: I JEANS NON IMPEDISCONO I CONTATTI CON LE PARTI INTIME


CASSAZIONE: I JEANS NON IMPEDISCONO I CONTATTI CON LE PARTI INTIME
21/07/2008, 14:07

Un altro punto fermo è stato stabilito dalla Corte di Cassazione. Infatti, è stato esaminato il ricorso riguardante un processo per violenza sessuale, a proposito di una sedicenne che era stata molestata dal convivente della madre, il quale convivente le aveva anche infilato le mani nei jeans, per toccarla. Alle obiezioni dell'imputato, che negava la possibilità che una cosa del genere potesse accadere, la Corte di Cassazione ha risposto che la cosa invece è possibile, perchè il jeans comunque non è una cintura di castità. E quindi ha confermato la sentenza della Corte d'Appello di condanna, condividendo il fatto che "anche il fatto che la ragazza non fuggisse di fronte alle molestie dell'uomo, non dimostra nè che le attenzioni fossero gradite, nè che fosse messo in atto un atteggiamento provocatorio". Infatti, l'atteggiamento rientrava nelle libertà di atteggiamento della vittima, in quanto poteva avere ben altre motivazioni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©