Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Al contrario di espressioni come "Sporco negro"

Cassazione: "Italiano di merda" non ha connotazioni razziali


Cassazione: 'Italiano di merda' non ha connotazioni razziali
26/03/2010, 17:03

ROMA - Un extracomunitario che dica ad un italiano "Italiano di merda" pronuncia senz'altro un insulto, ma senza alcuna connotazione di odio razziale. E' quanto è scritto in una sentenza della Corte di Cassazione, che ha respinto il ricorso della Procura Generale avversa alla sentenza di secondo grado, in cui un extracomunitario si era rivolto con l'epiteto suddetto ed era stato punito con una multa di 900 euro (comunque piuttosto pesante come pena, ndr). Ma la Procura Generale chiedeva il riconoscimento dell'aggravante razziale, come da una precedente sentenza della stessa Cassazione, in cui tale aggravante era stata riconosciuta ad un italiano che aveva insultato una donna dicendo "sporca negra". Gli "ermellini" però hanno negato il rapporto tra i due tipi di insulti: "non si desume che la frase ingiuriosa fosse stata pronunciata consapevolmente per finalità di discriminazione, di odio nazionale razziale o di conflitto tra persone a causa dell'etnia, non risultando che l'imputato avesse manifestato, nel contesto in cui erano state profferire, odio e sentimenti similari connaturati ad una situazione di inferiorità degli italiani. Anche perchè non si può ritenere che il riferimento all'italiano, nel nostro territorio, possa dare luogo ad un pregiudizio corrente di inferiorità".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©