Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CASSAZIONE: L'OMICIDIO CALIPARI NON FU CRIMINE DI GUERRA


CASSAZIONE: L'OMICIDIO CALIPARI NON FU CRIMINE DI GUERRA
24/07/2008, 14:07

La Corte di Cassazione ha deciso che l'omicidio Calipari non fu un crimine di guerra, ma una semplice azione militare. Con questa motivazione ha respinto il ricorso della Procura Generale e della famiglia Sgrena, mirante a far processare in Italia Mario Lozano, la persona che dovrebbe avere sparato il proiettile mortale.

Infatti ricordiamo che il processo contro Lozano non si può fare in quanto gli Stati Uniti negano la possibilità che i propri militari vengano processati all'estero, per i loro crimini (e di solito non vengono processati neanche nel loro Paese; o se avviene il processo si conclude senza pene effettive, ndr), e quindi non è stato possibile comunicare legalmente all'imputato l'inizio del processo in Italia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©