Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Uccise due fidanzati investendoli con l'auto

Cassazione: no dolo eventuale per Stefano Lucidi


Cassazione: no dolo eventuale per Stefano Lucidi
24/03/2010, 17:03

ROMA - La Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d'Appello: non è ravvisabile il reato di omicidio volontario con dolo eventuale, nel processo a carico di Stefano Lucidi, il ragazzo condannato in secondo grado a 5 anni di reclusione per il duplice omicidio colposo di Alessio Giuliani e Flaminia Giordani. I fatti risalgono al 22 maggio del 2008, quando Lucidi, a bordo della sua autovettura e completamente ubriaco, investì lo scooter su cui stavano i due fidanzati, uccidendoli sul colpo. In primo grado fu condannato non per omicidio colposo - come è prassi, nel caso di incidenti stradali mortali - ma per omicidio volontario con dolo eventuale. Cioè secondo il giudice, Lucidi mettendosi alla guida ubriaco sapeva di correre il rischio di ammazzare qualcuno e ha accettato questo rischio. Ma la Corte d'Appello non ha condiviso questa impostazione, declassando il reato come duplice omicidio colposo; la stessa cosa è stata fatta dalla Corte di Cassazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©