Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Incompetenza territoriale, ma il processo si prescriverebbe

Cassazione: scalata Antonveneta, Pg chiede di cancellare il processo


Cassazione: scalata Antonveneta, Pg chiede di cancellare il processo
28/11/2012, 14:45

ROMA - Colpo di scena nel processo di Cassazione relativo alla scalata fatta dalla Banca Antonveneta nella proprietà della Banca Popolare di Lodi. Il Procuratore generale si è schierato con i difensori degli imputati e ha chiesto che il processo venga rifatto daccapo, in quanto il Tribunale di Milano, dove si è svolto il processo di primo grado, non è competente; il tutto doveva essere svolto presso il Tribunale di Lodi. Una decisione che segnerebbe la morte del processo: il 12 dicembre, cioè tra due settimane, va tutto in prescrizione. 
IN questo processo, in secondo grado, sono stati condannati l'ex governatore di Bankitalia Antonio Fazio (2 anni e 6 mesi), gli ex vertici dell'Unipol Giovanni Consorte e Ivano Cassetti (1 anno e 8 mesi a testa), l'ex vertice della Bpl Giampiero Fiorani (1 anno) e Luigi ZUnino (1 anno e 6 mesi). Tutte condanne che rischiano di finire nel nulla, laddove la Corte di Cassazione dovesse accettare la tesi dei difensori, ora sostenuta anche dal Pg Oscar Cedrangolo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©