Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Lo accusava di averlo rovinato economicamente

Cassino: si è costituito l'assassino dell'avvocato


Cassino: si è costituito l'assassino dell'avvocato
28/10/2010, 14:10

CASSINO (FROSINONE) - Nella serata di ieri si è costituito Natalino Di Mambro, 62 anni, reo confesso dell'omicidio dell'avvocato civilista Massimo Pallini. Di Mambro considerava l'avvocato responsabile perchè si era occupato di una causa che era sfociata in una asta giudiziaria per la vendita di alcuni beni del 62enne e quest'ultimo lo accusava di averlo danneggiato economicamente. Natalino possedeva già una carabina, regolarmente denunciata, ma era un'arma troppo visibile. Quindi è andato in una armeria dove ha comprato una pistola Glock calibro 9X21 con 50 proiettili ed è con quella che è andato nello studio dell'avvocato. Una volta lì è entrato e l'ha freddato con quattro proiettili, di cui tre al torace ed uno al collo.
Dopo di che, secondo il suo racconto, Di Mambro è tornato a casa, ha preso un tranquillante e si è addormentato. Solo quando si è svegliato ha realizzato cosa avesse fatto e ha contattato il proprio avvocato, con cui è andato a costituirsi dai Carabinieri, confessando il suo delitto e le ragioni che l'hanno spinto a farlo.
Intanto è stata predisposta l'autopsia dell'avvocato ucciso - di rito quando c'è un omicidio - mentre l'omicida è stato portato in carcere, in attesa dell'interrogatorio di convalida del Gip.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©