Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Castel Morrone: Palazzo Ducale, sindaco risponde a consigliere Della Valle


Castel Morrone: Palazzo Ducale, sindaco risponde a consigliere Della Valle
15/06/2010, 14:06

CASTEL MORRONE (Ce) - Sulla questione relativa al Palazzo Ducale sollevata nei giorni scorsi dal consigliere di minoranza Gianfranco Della Valle, il quale tramite una nota riportata dalla stampa locale ha fatto sapere di aver incaricato un architetto per far effettuare un sopralluogo presso il Palazzo Ducale, dove a detta dello stesso consigliere vi sarebbero delle infiltrazioni di acqua dal soffitto, arriva la pronta e decisa risposta del primo cittadino Pietro Riello, il quale sull’intera vicenda con decisione e fermezza dichiara “le dichiarazioni del consigliere Della Valle, probabilmente derivano dagli effetti del caldo di inizio estate. Al Sindaco, dovrebbe sapere il consigliere, si può sostituire il suo vice o un delegato dallo stesso. Poiché non mi sono mai sognato di delegare il consigliere, si deduce che il tutto fa parte di pura illusione e fantasia, riferita a traguardi che nei prossimi 50 anni difficilmente, il consigliere in questione riuscirà a raggiungere. Della Valle - aggiunge la fascia tricolore morronese - essendo un laureato in legge, dovrebbe conoscere anche il codice penale, laddove si parla di usurpazione di funzioni pubbliche. L'ennesimo scivolone del consigliere, sta a dimostrare tutta la sua poca conoscenza della vita amministrativa e la sua scarsa partecipazione alla risoluzione delle problematiche del paese. L'azione del consigliere, in questi anni, si è caratterizzata solo da interventi in consiglio comunale non attinenti all'ordine del giorno e da qualche uscita sui giornali con attribuzioni di cariche e di competenze che non ha e che, verosimilmente, non avrà mai. Per tranquillizzarlo, - chiude il Sindaco Riello - gli voglio comunicare che nel Palazzo Ducale non piove e che è previsto nei prossimi giorni la sostituzione della gronda esterna.” Una dichiarazione quella del Sindaco morronese quindi chiara e decisa, che mette fine ad un polverone, quello alzato dal consigliere Della Valle, senza ragione d’essere visto che il problema era già in fase di risoluzione da parte dell’Ufficio Tecnico Comunale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©