Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Castel San Giorgio, sequestrato centro scommesse


Castel San Giorgio, sequestrato centro scommesse
17/11/2011, 12:11

Nell’ambito delle iniziative programmate dal Comando Provinciale di Salerno a presidio della legalità e a contrasto di ogni tipologia di condotta criminale, i finanzieri del Gruppo di Salerno hanno eseguito una vasta operazione di controllo in provincia, a contrasto delle c.d. “macchinette mangiasoldi” ed alle conseguenti illecite attività poste in essere dai soggetti che le installano presso bar, circoli ricreativi e sale da gioco.
L’intervento ispettivo ha permesso di sottoporre a sequestro 2 apparecchi “videopoker”, 3 personal computer (cc.dd. Totem) fisicamente incorporati in tavoli da gioco, il tutto a disposizione del pubblico che, tramite collegamento internet, permetteva l’accesso da remoto alla raccolta a distanza di giochi pubblici, fra i quali videopoker, roulette, baccarat, presenti sulla rete con collegamento ad un sito erogatore sprovvisto di concessione A.A.M.S., un apparecchio da intrattenimento, di cui all’art. 110, comma 7, del TULPS, 2 smart card elettroniche ed euro 35,00, rinvenuti all’interno di una agenzia destinata alla raccolta ed accettazione di scommesse su eventi sportivi, con sede in Castel San Giorgio (SA).
La titolare dell’agenzia è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per violazione della legge n. 401/1989, nonché degli artt. 718 e 719 del c.p..
L’attività di servizio posta in essere testimonia il costante presidio esercitato dal Corpo sul territorio a salvaguardia delle leggi vigenti ed è finalizzata a contrastare la piaga sociale, sempre in ascesa, del gioco d’azzardo, in un momento storico-economico particolarmente gravoso per le famiglie italiane.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©