Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Castellammare: Sicignano, quartieri ostaggio di extracomunitari irregolari


Castellammare: Sicignano, quartieri ostaggio di extracomunitari irregolari
20/11/2010, 10:11


CASTELLAMMARE DI STABIA (Na) - "Pericolo sicurezza nella città delle acque". E' l’allarme lanciato dal consigliere comunale di opposizione Antonio Sicignano, leader del Cdl stabiese, che denuncia come oramai "alcuni quartieri della città sono divenuti ostaggio degli extracomunitari e di immigrati irregolari, molti dei quali vivono senza rispettare in alcun modo la legge e le più essenziali prescrizioni di civiltà". "In particolare – spiega Sicignano – il centro antico è oramai un quartiere che in alcune sue parti è in mano a questa popolazione, prevalentemente formata da immigrati irregolari, la quale è ostaggio di una minoranza violenta e aggressiva, che spesso si abbandona in litigi ed in comportamenti antisociali. La maggioranza di essi invece è pacifica e va comunque tutelata, riconoscendo loro pieni diritti, atteso che vivono in condizioni sociali degradate e precarie, alla mercé di speculatori locali, che fittano a costoro appartamenti malsani a costi elevatissimi; allo stesso tempo subiscono sfruttamenti lavorativi e sociali".  "Un ulteriore problema poi si pone in merito ai bambini di queste coppie di irregolari, con riferimento ai quali, allo stato attuale, non si è grado di sapere se tutti frequentano o meno le nostre scuole. Senza dimenticare, altresì, il pericolo che – come avvenute in altre realtà del comprensorio – a breve la criminalità organizzata possa iniziare a sfruttare tale manovalanza di disperati, formata da soggetti che in quanto irregolari risultano sconosciuti alle Istituzioni". "Non è mia intenzione contestare il buon lavoro che comunque in condizioni di emergenza è stato posto in essere dagli uomini della Polizia Municipale, guidati dal Comandante Vecchione. Ma ora è giunto il momento che intervenga l’Amministrazione comunale con provvedimenti specifici e ad hoc".
"Per questo motivo, e soprattutto al fine di evitare che gli irregolari rimangono sconosciuti alle Istituzioni, ho presentato una interrogazione al Sindaco per chiedere che venga quanto prima realizzato un censimento capillare della popolazione irregolare ed extracomunitaria che staziona nei nostri quartieri".
"Allo stesso tempo chiediamo di intervenire – come previsto dai vari decreti Maroni – con sanzioni penali e confische degli immobili per chi, a titolo oneroso, dà alloggio ad uno straniero privo di titolo di soggiorno (comma 5-bis dell'articolo 12 del decreto legislativo n. 286 del 1998, inserito nel testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero)".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©