Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Castello di Cisterna, 12 denunce per violazione al codice della strada


Castello di Cisterna, 12 denunce per violazione al codice della strada
24/05/2011, 16:05

I carabinieri della compagnia di castello di cisterna hanno denunciato in stato di libertà: a castello di cisterna un 44enne di marigliano perché guidava un veicolo già sequestrato, una 30enne di pomigliano d’arco sorpresa a guidare un veicolo sotto l’effetto di alcol e stupefacenti, un 41enne del luogo per tentato furto e per guida di un veicolo già sottoposto a sequestro.  a somma vesuviana una 52enne ed un 54enne, entrambi del luogo, per abusivismo edilizio e mancata autorizzazione di emissione in atmosfera di vapori e fumi. in particolare i carabinieri hanno ispezionato una scuola su via micco, accertando che le attività tecniche didattiche venivano svolte in un capannone costruito senza autorizzazione e nell’interno erano state installate macchine saldatrici funzionanti privo di sistema di areazione dei fumi di scarico. inoltre vi era un locale attiguo, utilizzato come deposito, anch’esso realizzato senza autorizzazione. entrambi i manufatti, di una superficie complessiva di 350 mq, per un valore di 200.000 euro sono stati sequestrati insieme alle attrezzature didattiche. a sant’anastasia un 44enne del luogo per immissione senza autorizzazione nella rete fognaria di acque provenienti dalla lavorazione industriale e per carenze igienico sanitarie. in particolare i cc con il personale dell’asl e della gori hanno ispezionato un caseificio in via monsignor cesar romeo, accertando che le acque di risulta della lavorazioni dei latticini venivano irregolarmente immesse nella rete fognaria ed inoltre alcuni prodotti venivano confezionati con carenze igienico sanitarie, sequestrando 161 kg di provola per un valore di 1.500 euro. ad acerra un 43enne e due 40enni, tutti del luogo e rispettivamente titolari di autolavaggio in via sannereto, in via garibaldi e in via isonzo, per immissione senza autorizzazione nelle fogne di acque inquinanti derivanti dalle loro attività. gli autolavaggi sono stati sequestrati. un 47enne del luogo sorpreso ad esercitare l’attivita’ di autoriparatore senza autorizzazione e senza registro di carico e scarico dei rifiuti. a marigliano un 48enne ed un 46enne, entrambi del luogo, sorpresi a guidare un veicolo già sottoposto a sequestro. durante il servizio sono stati controllati 272 veicoli, contestate 52 infrazioni e ritirate 4 patenti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©