Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Castiglione del Genovesi, cittadinanza onoraria a Guido Milanese


Castiglione del Genovesi, cittadinanza onoraria a Guido Milanese
15/12/2009, 11:12


CASTIGLIONE DEL GENOVESI - Il Consiglio comunale di Castiglione del Genovesi conferisce all’on. Guido Milanese la cittadinanza onoraria. L’assise cittadina si riunirà, infatti, in seduta straordinaria, sabato 19 dicembre, alle 11, per attribuire, al politico salernitano, l’importante e ambito riconoscimento. Una decisione che è stata presa all’unanimità dall’intera Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Mario Camillo Sorgente, indipendentemente dal colore politico, che ha trovato d’accordo sia la maggioranza che la minoranza. Un atto, quindi, che assume ancora maggior valore, in quanto l’apprezzamento nei riguardi di Milanese ha superato le inevitabili divergenze politiche e ha fatto sì che tutti fossero concordi. Un vero e proprio tributo di stima e di affetto, insomma, nei riguardi dell’uomo, del politico (Milanese è responsabile nazionale del Dipartimento III settore no profit e delegato del presidente della Provincia per i rapporti istituzionali) e del professionista (docente di neuropsichiatria all’Università di Napoli). “E’ grande l’onore che mi viene attribuito – sottolinea Guido Milanese – innanzitutto perché io adoro la cittadina, che è di una bellezza unica, a ridosso delle colline di Salerno, e poi per il particolare rapporto che mi lega alla popolazione. Persone di grande umanità e di immensa saggezza, pregi tipici di chi conserva saldamente i propri valori e le proprie origini. E, perciò, sono veramente onorato che mi venga assegnato questo riconoscimento, anche perché ritengo che la cittadinanza onoraria sia una delle benemerenze più ambite ed emozionanti che si possano ricevere nel corso della vita. Soprattutto in questo caso, quando la decisione è espressione di un intero territorio ed è da considerarsi come la trasmissione di un valore affettivo, fatto di condivisioni, di stima ma, soprattutto, d’amore”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©