Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo, in pensione, adescava le vittime per pochi euro

Catania, in manette professore pedofilo


Catania, in manette professore pedofilo
02/12/2010, 16:12

CATANIA – Prometteva denaro a minorenni in cambio di denaro. È finito così in manette con l’accusa di atti sessuali su minori un insegnante in pensione di Catania. L’uomo, 69 anni, era già noto alle forze dell’ordine perché accusato in passato di atti di libidine e violenza carnale sempre su ragazzini.
Questa volta, l’insegnante è stato arrestato al culmine di un’indagine partita ad ottobre: in quell’occasione era stato fermato in flagranza di reato un 50 che abusava di un 13enne in un casolare abbandonato vicino Librino. Durante l’operazione, i militari della Polizia Postale hanno analizzato il telefonino del 50enne e vi hanno trovato una serie di numeri telefonici di minorenni. Così, gli inquirenti sono risaliti ad un torbido giro di abusi sessuali commessi dall’uomo e dal suo complice, identificato sul cellulare come “il professore”.
Interrogati, i ragazzi hanno confidato di essere stati adescati in luoghi pubblici di Catania in cambio di poche decine di euro: cinque, ad oggi, le vittime accertate, ma l’indagine non finisce qui.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©