Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Catania: in preda alla depressione soffoca la figlia di un mese


Catania: in preda alla depressione soffoca la figlia di un mese
29/07/2009, 11:07

Dramma della depressione a Catania, nel popolare quartiere Librino. Una ragazza di 23 anni, madre di un bambino di 13 mesi e di una bambina di un mese, ha soffocato la seconda con un cuscino. Dopo di che lei stessa ha chiamato i Carabinieri e ha reso ampia confessione al magistrato. In base a quanto da lei dichiarato, si pensa che sia scattata una sorta di raptus, a causa dei pianti della bambina, che sono andati ad incidere su una situazione non felice. Infatti la donna, che ha qualche piccolo precedente penale per reati contro il patrimonio, ha il convivente e padre dei due bimbi in prigione; inoltre quest'ultimo non ha riconosciuto la paternità della figlia. E questa situazione può avere inciso tantissimo. Ora la donna è in carcere e dovrà rispondere dell'accusa di omicidio volontario.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©