Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Confessa il marito, motivi passionali

Catania: orrore familiare, moglie sgozzata


Catania: orrore familiare, moglie sgozzata
30/03/2009, 13:03


Quasi una decapitazione a Catania. Orrore familiare, perché un marito avrebbe brutalmente ucciso sua moglie. La vittima si chiama Maria Pia Sciuto, 41 anni, uccisa nella sua abitazione in una via Costanza, zona “bene” del capoluogo etneo.
La donna è stata accoltellata alla gola ed è stato il coniuge ad avvisare la polizia. Partono le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Salvatore Faro. Ma poco dopo arriva la confessione del coniuge, Giuseppe Castro di 35 anni.

L'uomo è in Questura in stato di fermo per omicidio volontario. La donna è stata sgozzata con diversi colpi di un'arma da taglio, che però non è stata ancora trovata.

Altri particolari inquietanti. Nell'abitazione erano presenti anche la madre della vittima ed il figlio di 15 anni. In base alle prime indagini l'uxoricidio deriverebbe, come avviene spesso, da ragioni passionali: il motivo scatenante sarebbe stata una e-mail ricevuta dalla moglie. Il sostituto procuratore Salvatore Faro ha disposto il sequestro dei computer presenti nell'abitazione, che sono stati affidati alla polizia postale.
 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©