Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

L'accusa è di concorso esterno di mafia

Catania: Pm chiede 10 anni di prigione per Lombardo


Catania: Pm chiede 10 anni di prigione per Lombardo
18/09/2013, 15:26

CATANIA - Il Procuratore di Catania Giovanni Salvi ha chiesto che l'ex governatore della Sicilia Raffaele Lombardo venga condannato a 10 anni di reclusione, per l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio con l'aggravante di mafia. La richiesta è stata di una condanna a 15 anni di reclusione, ridotta a 10 perchè il processo si sta svolgendo col rito del processo abbreviato, che garantisce all'imputato, in caso di condanna, uno sconto di pena pari ad un terzo del totale. 
L'indagine in questione è partita dalla Direzione distrettuale antimafia, ed inizialmente c'era solo l'accusa di voto di scambio per Raffaele ed Angelo Lombardo. E con questa accusa, la Procura di Catania aveva chiesto l'archiviazione del reato. Ma il Gip respinse l'archiviazione, ordinando procedersi per imputazione coatta (cioè il Pm deve stendere il capo di imputazione contro l'imputato). Da lì è scattata l'imputazione per voto di scambio, a cui poi si è aggiunta l'aggravante mafiosa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©