Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Sarebbe rimasto in mutande davanti a donne e bambini

Catania, Sgarbi denunciato per atti osceni in luogo pubblico


Catania, Sgarbi denunciato per atti osceni in luogo pubblico
11/09/2012, 20:12

CATANIA – Atti osceni in luogo pubblico. E’ questa l’accusa per cui Vittorio Sgarbi è stato denunciato dai carabinieri di Mazzarrone a Catania.

L’informativa di reato è stata depositata stamane alla Procura della Repubblica di Caltagirone, perché pare che domenica scorsa il critico d’arte sarebbe rimasto in mutande e con la patta aperta davanti ai clienti di un agriturismo, tra cui donne, bambini e alcuni ciclisti, nel quale era stato premiato durante il Festival internazionale dell'uva da tavola.

Ad allertare i militari sono stati i titolari del locale, dopo che i clienti avevano minacciato di aggredite fisicamente Sgarbi che non avrebbe voluto rivestirsi.

Il critico d’arte avrebbe iniziato il suo “spettacolo” prima passeggiando ai bordi della piscina firmando autografi e facendosi fotografare dai fan,  poi si sarebbe tuffato in acqua indossando solo un paio di boxer. L'indumento, sarebbe diventato trasparente al contatto con l'acqua e la patta dei boxer si sarebbe ripetutamente aperta. Richiamato dalla titolare, Sgarbi non avrebbe voluto ascoltar ragioni. E’ stato a quel punto che i clienti avrebbero cominciato ad inveire contro di lui.

E proprio domenica scorsa, Sgarbi con un comunicato aveva reso noto di essere stato aggredito. I carabinieri hanno anche accertato che qualcuno, sulla cui identità sono in corso accertamenti, gli avrebbe versato una caraffa di caffè bollente addosso.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©