Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un'infezione da puntura di zecca ha fatto scattare l'allarme

Catanzaro: ispezione dei Nas in stazione, treni luridi e malmessi


Catanzaro: ispezione dei Nas in stazione, treni luridi e malmessi
10/05/2010, 18:05

CATANZARO - Se fosse stato per una zecca particolarmente avventurosa che ha punto uno dei passeggeri di un intercity, i Nas di Catanzaro non avrebbero effettuato un controllo apprfondito dei vari convogli ferroviari che si trovano all'interno della stazione di Lamezia Terme. A seguito del controllo dei 12 convogli (in tutto 32 vagoni) che si trovavano nello scalo ferroviario, è emersa una totale bocciatura in termini di sicurezza ed igiene.
La scoperta dell'acqua calda che dovrebbe far riflettere su tutta l'acqua torbida che letteralmente circonda Trenitalia in riferimento alla gestione delle strutture meridionali. In particolare su una vettura è stato riscontrato un malfunzionato incredibile: una delle porte automatiche, infatti, rimaneva aperta durante il tragitto esponendo i passeggeri a pericoli enormi durante il viaggio. Il Tribunale di Lamezia Terme ha così provveduto a multare con sanzioni pecuniarie pari a circa 40.000 i due responsabili dell'ente gestore che non si sono preoccupati di far operare l'ordinaria amministrazione dei treni.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©