Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Procura indaga su compravendita voti

Catanzaro: sequestrate tutte le schede votate durante comunali


Catanzaro: sequestrate tutte le schede votate durante comunali
13/05/2012, 11:05

CATANZARO  - Sequestrate, a Catanzaro, da parte della Procura della Repubblica,   tutte le schede votate nelle elezioni comunali del 6 e 7 maggio nel capoluogo calabrese. Ad attuare il provvedimento è stato il pm Gerardo Dominijanni. Il magistrato  sta portando avanti una inchiesta sui presunti episodi di compravendita di voti. Nelle indagini sono coinvolti un consigliere  eletto del centrodestra ed altre due persone. Sono in totale 90 i seggi elettorali allestiti per le consultazioni a Catanzaro. Per la Procura del capoluogo calabrese, l’indagine ha carattere probatorio ed ha lo scopo di riscontrare l'ipotesi di reato di voto di scambio.Il sequestro ha riguardato tutti i 90 seggi allestiti per le elezioni e la documentazione negli uffici della Commissione centrale elettorale dove giovedì scorso era stata effettuata la proclamazione del sindaco eletto, Sergio Abramo, del Pdl.  La decisione della magistratura giunge proprio nel giorno in cui il candidato sindaco del centrosinistra, Salvatore Scalzo, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato l'Udc e Fli, ha reso noto che è pronto e sarà presentato nel giro di pochi giorni il ricorso al Tar per chiedere l'annullamento delle elezioni. Immediate le reazioni dei due fronti alla notizia del provvedimento di sequestro.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©