Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lo ha annunciato durante il consiglio: no a commissariamento

Catanzaro, sindaco ritira le dimissioni


Catanzaro, sindaco ritira le dimissioni
29/06/2010, 18:06

CATANZARO - Dietrofront del primo cittadino di Catanzaro dopo l'annuncio di voler gettare la spugna. Il sindaco Rosario Olivo, esponente del Pd, ha ritirato oggi le dimissioni dalla carica, dopo che nei giorni scorsi aveva deciso di lasciare a causa di alcuni problemi di tenuta della maggioranza di centrosinistra. Il 21 giugno la decisione, poi dopo vari incontri c'è stato il ripensamento. La decisione è stata comunicata oggi, nel corso della seduta consiliare convocata per concedere un contributo alla squadra di calcio della citta'. A fare scattare la decisione di Olivo, eletto nel 2006 alla guida di una coalizione di centrosinistra, era stato il voto in aula in cui la maggioranza era stata battuta dall'opposizione sul voto per la nomina del revisore dei conti. Si era trattato solo dell'ultimo episodio, per una maggioranza che aveva mostrato spesso difficolta'. Ieri, Olivo, aveva anche incontrato i vertici provinciali del Pd che avevano espresso piena fiducia nei suoi confronti. Il sindaco, nel suo intervento, ha evidenziato come il "commissariamento sarebbe stato un danno per la città" ed ha "preso atto della volonta maggioritaria del Consiglio di andare avanti". Inoltre, Olivo, spiegando la sua decisione, ha riferito di "avere preso atto del chiarimento avuto con il Pd". Ieri, infatti, i vertici provinciali del Pd si erano incontrati con il sindaco invitandolo ad andare avanti per rilanciare "una forte azione politica e amministrativa di fine mandato". Il sindaco, dopo avere inquadrato la vicenda nelle difficoltà che incontrano, a livello nazionale, tutti gli enti locali, ha rimarcato che è necessario "affrontare le emergenze che si presentano a livello locale".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©