Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cava de' tirreni, controlli della polizia


Cava de' tirreni, controlli della polizia
10/02/2011, 12:02

I poliziotti cavesi hanno svolto intensificati servizi di controllo del territorio predisponendo, nelle giornate dell’ 8 e 9 febbraio, una serie di posti di controllo per monitorare sia il centro cittadino che il casello autostradale, snodo nevralgico veicolare. Questa attività, attuata dalle Volanti del Commissariato, ha consentito di conseguire i seguenti risultati: 125 Persone controllate, 74 Veicoli controllati, 38 arresti domiciliari ed altre misure cautelari, 14 Contravvenzioni al codice della strada, tra cui 2 Veicoli sequestrati e 6 esercizi commerciali controllati.

Nell’ambito di tali ampi servizi preventivi, i poliziotti, nella giornata di ieri, hanno denunciato in stato di libertà D.M. V. di anni 30, di Cava de’ Tirreni, per esercizio arbitrario delle proprie ragioni, danneggiamento, lesioni personali, violazione del domicilio ed appropriazione indebita.

Il predetto, proprietario di un immobile a Cava, aveva posto in essere, nei confronti dell’inquilina morosa, un vero e proprio raid punitivo; infatti dopo aver sfondato a calci la porta d’ingresso aveva aggredito la donna seguendola anche dentro casa e sottraendole le chiavi dell’appartamento.

Solo il tempestivo intervento della Volante, in servizio di controllo del territorio in zona, ha evitato che D.M. V. attuasse ritorsioni ancora più gravi nei confronti della vittima.

Nella stessa giornata, nell’ambito di un posto di controllo, sono stati controllati due giovani, S. A., di anni 20, con pregiudizi a carico, abitante in una frazione di Vietri sul Mare e R. S., di anni 28, di Cava de’ Tirreni.

I due, bloccati dopo un rocambolesco inseguimento nella zona di Piazza San Francesco a Cava, mentre erano a bordo di un ciclomotore, risultato rubato, sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e per ricettazione del ciclomotore che è stato sequestrato.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©