Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La discarica cancellata dal Piano

Cava Vitiello non aprirà


Cava Vitiello non aprirà
18/11/2010, 13:11

NAPOLI – Cava Vitiello, il secondo sito di Terzigno individuato per diventare discarica, non aprirà. E’ uno dei punti del decreto legge sui rifiuti approvato oggi dal Consiglio dei ministri. Cancellate dai piani iniziali anche altre due discariche, ovvero quella di Valle della Masseria a Serre (Salerno) e quella di Andretta (Avellino). La decisione di cancellare Cava Vitiello dalla legge era stata già anticipata dal premier Berlusconi, anche dopo le proteste dei cittadini dei Vesuviano, nei cui territori insiste già la discarica di Cava Sari; dopo un iniziale ‘congelamento’, la cancellazione dalla legge chiude definitivamente le porte all’ipotesi di una seconda discarica a Terzigno.
Nessuna novità, invece, per quanto riguarda Cava Sari. Nei giorni scorsi il sindaco di Terzigno, Domenico Auricchio, aveva vietato con un’ordinanza il passaggio degli auto compattatori sul territorio cittadino; pochi giorni dopo Gennaro Langella, sindaco di Boscoreale, con un’altra ordinanza aveva vietato il transito anche sul territorio di propria competenza, spiegando che, dal momento che non era possibile raggiungere Cava Sari, sarebbe stato inutile permettere il passaggio dei camion a Boscoreale.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©