Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’Agcom vince sul Tar del Lazio

Cellulari: portabilità in massimo tre giorni


Cellulari: portabilità in massimo tre giorni
15/09/2009, 18:09

Dimenticate i cinque giorni di attesa (che spesso diventavano settimane) per passare ad un nuovo operatore. Dimenticate l’ansia di stare appiccicati al cellulare per giorni, aspettando la telefonata di conferma da parte del vecchio operatore, che altrimenti avrebbe bloccato tutto. E dimenticate anche la perdita di credito. Da oggi in poi, infatti, per passare da un operatore di telefonia cellulare ad un altro basteranno meno di 72 ore ed il credito sarà ancora utilizzabile.
Il Consiglio di Stato ha messo la parola fine alla diatriba nata sulla number portability, ovvero il servizio che permette di mantenere lo stesso numero di cellulare nel caso di passaggio da un operatore all’altro. La decisione del Consiglio ha dato ragione ad Agcom (e ad Altroconsumo e Codacons, che si erano schierati a fianco dell’Autorithy) e dovrebbe annullare la sentenza del Tar del Lazio del marzo scorso, che aveva introdotto tra le novità che regolavano le procedure di portabilità anche il preavviso di 30 giorni. Novità che non era comunque stata utilizzata dagli operatori, ma convertita da Telecom in richiesta di conferma verbale da parte dell’utente, in assenza della quale il passaggio veniva bloccato.
Gli operatori si sono accordati per garantire, oltre al passaggio del numero entro un termine massimo di tre giorni, anche la portabilità del credito residuo, dal quale verrebbe scalata solo una quota compresa tra 1 e 1,60 euro per spese amministrative.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©