Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Disavventura di un 25enne napoletano; denunciato 33enne

Cerca lucciola, trova trans: picchiato perché non vuole pagare


Cerca lucciola, trova trans: picchiato perché non vuole pagare
30/01/2010, 16:01

NAPOLI – Brutta avventura per un giovane napoletano, che cercando una prostituta ha invece trovato un transessuale; accortosi dell’errore ha cercato di scappare ma il trans, pretendendo egualmente il denaro, lo ha aggredito. E’ successo nel quartiere Vomero. Il ragazzo, 25 anni, aveva contattato quella che credeva una ‘lucciola’ tramite un promettente annuncio su internet. Incuriosito dalla descrizione, probabilmente molto ‘convincente’, aveva deciso di fissare un incontro telefonicamente. Una volta avvenuto l’incontro di persona, però, la brutta sorpresa: non si trattava di una prostituta donna, ma di un trans. Il ragazzo, evidentemente contrariato, ha cercato di giustificarsi, ma il trans non ha voluto sentire ragioni: l’incontro era stato fissato e, anche in caso di mancata consumazione della prestazione, il pagamento doveva esserci. Il 25enne, che dal canto suo non aveva intenzione di sborsare i 150 euro concordati, è stato così bloccato, picchiato e minacciato. Sul posto, dopo la segnalazione della vittima, sono intervenuti i carabinieri. Il trans, un 33enne incensurato, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per estorsione ed è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©