Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A Salerno disoccupato si impicca

Cgil, Cisl e Uil il 2/6 in piazza per il lavoro

Monti sui suicidi: "Rifletta chi ha causato crisi"

Cgil, Cisl e Uil il 2/6 in piazza per il lavoro
08/05/2012, 17:05

ROMA – C’è il lavoro in cima all’agenda dei sindacati, che uniti hanno indetto una manifestazione per il due giugno a Roma. Il corteo si terrà nel pomeriggio, ma non ci sarà nessuno sciopero. Cgil, Cisl e Uil scenderanno in piazza nel giorno dedicato alla festa della Repubblica per ricordare ancora una volta l’articolo uno della Costituzione: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”.
Ad annunciare la manifestazione sono stati i leader sindacali, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, in una conferenza stampa congiunta. “Vogliamo costringere il governo a invertire la tendenza in corso, a partire dalla politica fiscale, per ridurre il peso delle tasse sui lavoratori dipendenti e sui pensionati e per incrementare la lotta all'evasione fiscale”, sottolineano i sindacati. E’ il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a chiedere risposte concrete: “Le risposte si possono dare con scelte che il Paese deve fare, perché se si continua con l'alibi europeo si fanno sempre politiche recessive. Il fisco è lo strumento che può introdurre nella politica del governo equità e crescita, parole sempre dette ma mai introdotte. Se non ci saranno risposte la mobilitazione continuerà”.
Al centro della riflessione c’è anche il capitolo della crescita e dell'occupazione: “E' realistico aspettarsi che il tasso di disoccupazione torni a due cifre già nel 2012 – sottolinea Luigi Angeletti - l'ultima volta è stato nel secolo passato”.
E mentre si programmano azioni di ripresa, cresce ogni giorno di più il numero dei suicidi per la mancanza di lavoro. L’ultimo in ordine di tempo è accaduto questo pomeriggio a Salerno: un 49enne si è impiccato nel retrobottega in un capannone industriale. Aveva perso il lavoro due anni fa in un'azienda dove faceva il custode, a giugno doveva lasciare l'alloggio. A scoprire il corpo senza vita del 49 enne, è stata la figlia che ha subito dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti gli agenti della sezione Volanti, diretti da Rossana Trimarco. L’uomo ha lasciato un biglietto per chiedere scusa per il suo folle gesto. 
E sui continui suicidi, causati dalle difficoltà economiche che le famiglie non riescono a reggere, è intervenuto anche il premier Mario Monti: “Le conseguenze umane della crisi, dovrebbero far riflettere chi ha portato l'economia in questo stato e non chi da quello stato sta cercando di farla uscire”.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©