Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CHIAIANO, DENUNCIATI 5 ATTIVISTI DEL PRESIDIO CONTRO LA DISCARICA


CHIAIANO, DENUNCIATI 5 ATTIVISTI DEL PRESIDIO CONTRO LA DISCARICA
09/10/2008, 17:10

Cinque attivisti del presidio permanente di protesta contro la discarica di Chiaiano sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio per la protesta messa in atto lo scorso 30 settembre quando, ricorda una nota del Comitato di protesta, "decine e decine di cittadini e cittadine si opposero al passaggio di alcuni camion militari che dovevano entrare nell'area della selva di Chiaiano". "I cittadini, passeggiando lentamente sulla strada, rallentarono l'avanzata dei camion - sottolinea il comitato in una nota - L'iniziativa, assolutamente spontanea, fu interrotta da un intervento delle volanti del commissariato di Polizia di Scampia che irruppero nel presidio arrestando l'ex sindaco di Marano Mauro Bertini. Per quel rallentamento cinque, tra attivisti ed attiviste del presidio permanente di Chiaiano e Marano, tra cui studenti, lavoratori, casalinghe e liberi professionisti, sono stati denunciati. Un'azione vergognosa. Rigettiamo al mittente il tentativo di intimorirci - conclude la nota - Stiamo costruendo il meeting delle comunità resistenti per lanciare un'offensiva comune contro il piano rifiuti dall'Avellinese a Napoli, dal Casertano al Cilento".
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©