Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Chiaiano, firmata l'ordinanza per l'apertura della discarica


Chiaiano, firmata l'ordinanza per l'apertura della discarica
17/02/2009, 14:02

Bertolaso firma l'ordinanza per l'apertura della discarica di Chiaiano, a Napoli, capienza complessiva 700 mila metri cubi. Il provvedimento è immediatamente operativo: già nella notte i primi camion hanno sversato rifiuti provenienti dalla città. "Oggi provo amarezza e un senso forte di sfiducia nelle istituzioni" - ha commentato il sindaco di Marano, Salvatore Perrotta. "Quella di stanotte è una forzatura inutile - spiega Perrotta - sono stati anche sordi al mio appello di aspettare il 25 febbraio, quando è attesa la pronuncia del Tar del Lazio sul nostro ricorso contro l'apertura della discarica. E' un'accelerazione che non porta da nessuna parte ma crea solo tensioni." Il sindaco ribadisce il suo no alla discarica "che non è la soluzione al problema ma solo un modo per mettere sotto il tappeto i problemi". "Valuterò se dimettermi perché sembra che io non abbia più armi per sventare questo stupro del territorio". Così il sindaco di Marano, Salvatore Perrotta ha commentato con i rappresentanti dei comitati civici l'apertura della discarica di via Cupa del Cane, posta al confine tra il comune di Marano ed il quartiere napoletano di Chiaiano. Il sindaco ha convocato una giunta straordinaria urgente per decidere tutte "le iniziative opportune, poi terremo anche un consiglio comunale. Ma non so più cosa fare, se si è deciso di aprire lo sversatoio nonostante ci sia in corso un giudizio pendente dinanzi al Tar del Lazio la cui decisione è attesa per il prossimo 25 febbraio". Il sindaco di Marano, accompagnato da alcuni giornalisti, si é recato questa mattina anche verso l'ingresso della discarica dove ha trovato un cordone di uomini di polizia e carabinieri a presidiare il sito. Sul posto è giunto anche il consigliere comunale di Napoli Carlo Migliaccio che ha detto: "Ora confidiamo solo in un intervento della magistratura". Anche i comitati civici insorgono, mobilitando per un'assemblea all'aperto da tenere alla rotonda Titanic, crocevia delle proteste. "Mi auguro che la situazione a Chiaiano si rassereni", dopo l'avvenuta apertura della discarica, visto che "c'è stato il tempo per fare tutti gli accertamenti di tipo ambientale e sanitario": lo ha detto il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino commentando l'apertura della discarica di Chiaiano e le proteste dei cittadini della zona. Sulla possibilità che tornino le proteste di piazza la Iervolino ha detto: "Mi auguro che la situazione si rassereni. C'é stato un lavoro prodromico fatto con attenzione da Betrtolaso e certamente ora anche la vigilanza sul sito sarà intensificata. Quindi penso e mi auguro con tutto il cuore che piano piano il discorso si decongestioni". Il sindaco ha anche affermato che la discarica contribuirà all'uscita definitiva dalla crisi rifiuti: "Chiaiano rientra nella strategia di Bertolaso. Oltretutto avere una discarica vicino alla città abbatte i costi: noi per portare l'immondizia dall'altra parte della regione dovevamo sopportare un costo enorme. E poi dal momento in cui l'allestimento della discarica è stato programmato al momento in cui è stata aperta c'è stata la possibilità di fare tutti gli accertamenti anche di tipo ambientale e sanitario".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©