Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Gli operai al lavoro con l’amianto senza alcuna protezione

Chiaiano, perplessità sulle opere di bonifica della discarica


Chiaiano, perplessità sulle opere di bonifica della discarica
06/02/2009, 23:02

Continuano i lavori di bonifica all’interno della cava di Chiaiano, destinata ad occupare la discarica, ma non si placano invece le proteste da parte dei cittadini del quartiere napoletano, che in più occasioni hanno evidenziato diverse anomalie nella gestione delle operazione. Anomalie che sono state immortalate in diverse fotografie che lasciano perplessi.

Nell’area, tra l’altro utilizzata anche come poligono di tiro (e quindi piena di bossoli), sono state ritrovate ingenti quantità di amianto. Malgrado i lavori siano iniziati già da diverse settimane, ancora non si è fatto nulla, a quanto pare, per eliminare i rifiuti pericolosi che sono stati per anni depositati nell’area e che ancora in quelle terre si trovano.

Per la rimozione dell’amianto, in particolare, dimostrano le fotografie, non sono rispettate le più elementari norme di sicurezza, mettendo a grave rischio la salute dei lavoratori. E’ noto ormai che da anni un solo filamento di amianto (sottile più di un capello) può provocare, a distanza anche di decenni, malattie mortali.

Nella photogallery si possono osservare diverse immagini, riprese da diverse angolazioni, che ritraggono gli operai al lavoro mentre maneggiano amianto senza alcuna protezione.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.