Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Tecnica ricostruttiva disponibile in Francia dal 2004

Chirurgia genitali femminili, dignità per le donne mutilate


Chirurgia genitali femminili, dignità per le donne mutilate
13/06/2012, 13:06

Potra' restituire il piacere e la dignita' sessuale a milioni di donne: si tratta della chirurgia ricostruttiva dei genitali femminili mutilati, capace di ridurre il dolore e ripristinare un'attivita' sessuale normale secondo uno studio dell'Ospedale Edouard Herriot di Lione e dell'Universita' la Sorbonne a Parigi pubblicato su 'Lancet'. "La nostra ricerca - ha spiegato Pierre Folde's dell'Ospedale Poissy Saint Germain che ha inventato la tecnica chirurgica - dimostra che la ricostruzione del clitoride e' fattibile e aiutera' le donne mutilate a recuperare l'identita' sessuale". La mutilazione prevede la parziale o totale rimozione degli organi genitali esterni della donna per tradizioni culturali o obsolete pratiche mediche, particolarmente diffusa in Africa, l'infibulazione e' comune anche tra le comunita' di immigrati in Europa e Nord America. La chirurgia ricostruttiva e' disponibile in Francia gia' dal 2004 "ma - ha precisato Beatrice Cuzin dell'Edouard Herriot - raramente le donne mutilate possono accedere alla chirurgia ricostruttiva del clitoride nella maggioranza dei paesi sviluppati, dove resta proibitiva e inaccessibile". I dati raccolti dalla ricerca francese mostrano che su 866 donne operate, un anno dopo l'intervento 821 hanno dichiarato di aver diminuito la sensazione di dolore correlata alla mutilazione e 815 di aver riottenuto il piacere sessuale.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©