Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cile: i 33 minatori intrappolati guardano una partita di calcio


Cile: i 33 minatori intrappolati guardano una partita di calcio
08/09/2010, 19:09

Oltre un mese intrappolati all'interno di una buia ed asfittica miniera e finalmente il primo svago in attesa della liberazione (prevista tra circa 3 mesi). Gli oramai famosi 33 minatori che sono rimasti rinchiusi all'interno della miniera di San Josè, nel Cile settentrionale, hanno potuto infatti assistere alla partita di calcio disputata dalla nazionale Cilena contro l'Ucraina. Il tutto è stato  possibile grazie all'utilizzo di una fibra ottica e di un proiettore miniaturizzato.
La telecronaca, da quanto è emerso dalle prime notizie, sarebbe stata affidata a Franklin Lobos; ex giocatore professionista cileno che nel 1984 ha militato anche in nazionale e che, amara ironia della sorte, si trova intrappolato a 700 metri di profondità insieme agli altri colleghi di lavoro. Le autorità di soccorso stanno dunque facendo il possibile per rendere il meno pesante e debilitante possibile il lungo e cupo soggiorno obbligatorio dei 33 minatori; fornendo a quest'ultimi ogni svago possibile. Secondo il presidente Sebastian Pinera, inoltre, con una vera e propria impresa eroica, gli ingegneri e i tecnici addetti alle delicate e difficili operazioni di soccorso, potrebbero riuscire a liberare i primi lavoratori già dal prossimo 18 settembre.
Un previsione che, purtroppo, più che semplicemente ottimistica sembra piuttosto sognante.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©