Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Federico Albertini, 36enne, contattato dalla Farnesina

Cile: ritrovato l'italiano dato per disperso


Cile: ritrovato l'italiano dato per disperso
01/03/2010, 19:03

CILE - Federico Albertini sta bene. La notizia arriva dalla terra più torturata degli ultimi giorni, il Cile. Albertini è l’unico italiano di cui non si avevano più notizie dal giorno del tragico terremoto. La Farnesina non riusciva a mettersi in contatto con lui dalla notte di sabato. Gli stessi problemi avuti anche dall’Ambasciata italiana a Santiago, che aveva più volte comunicato il nome di Albertini come disperso. Almeno fino ad oggi, quando Federico Albertini, insegnante originario di Ascoli Piceno, vive in Sudamerica da circa tre anni e risiedeva nella località di San Pedro De La Paz, nella periferia di Concepcion. Questa mattina èstato contattato dagli ambasciatori italiani in Cile.
“Sta bene”, ha reso noto l’Ambasciata di Santiago, ”abbiamo parlato con lui, e ci ha detto che nel momento del sisma, si trovava fuori Concepcion”. Per rintracciarlo l'Ambasciata aveva fatto diramare un annuncio affinché contattasse il console onorario a Concepcion. Appello al quale Albertini, 36 anni, ha risposto solo questa mattina, dopo trentasei ore di silenzio. Immediatamente contattata la Farnesina, il Ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini, si è detto entusiasta del lavoro svolto dall’ambasciata italiana. Il ministero ha poi avvertito i familiari dell’insegnante, i quali nelle scorse ore avevano già lanciato appelli sui social network. A loro è stato consegnato l’attuale recapito telefonico del loro congiunto.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©