Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CILENTO, SCOPERTO LAGO ALL'INTERNO DELLA GRAVA DI VESALO


CILENTO, SCOPERTO LAGO ALL'INTERNO DELLA GRAVA DI VESALO
20/07/2008, 10:07

E’ stato filmato per la prima volta dai vigili del fuoco un lago all’interno della grava di Vesalo di Laurino, uno dei fenomeni carsici più famosi del meridione. I caschi rossi del comando provinciale di Salerno durante un esercitazione si sono calati all’interno della grava, filmando con apparecchiature all’avanguardia l’interno della struttura naturale. La grava di Vesalo rappresenta il più grande inghiottitoio del complesso appenninico Alburni-Cervati. Una cavità enorme nel sottosuolo, a forma di imbuto, che si è formata a causa del processo di scioglimento delle rocce carbonatiche  rese solubili da una reazione tra acido carbonico e il carbonato di calcio di cui le rocce sono composte. In particolare, la grava di Vesalo, che non è stata ancora completamente esplorata, è costituita da un doppio pozzo di 43 e 100 metri al cui fondo si apre una caverna a galleria, nella quale si riversano le acque di un torrente. E’ costituita da un susseguirsi di pozzi, cascate e laghetti, definiti cavernose Blanc, Lago Laurino, galleria delle marmitte, Galleria Luberns, Sala La Bruna, Sala del camino, Antro degli Opilionidi, Discesa Durante. La notevole umidità e la particolarità del suolo hanno consentito lo svilupparsi di particolari forme di flora e fauna. La Grava purtroppo è accessibile solo dagli speleologi con particolare attrezzature. Hanno partecipato all’operazione circa trenta vigili del fuoco, con l’ausilio di numerosi mezzi terrestri e di un elicottero. Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Laurino Gaetano Pacente, il presidente dell’Unione dei Comuni Salvatore Iannuzzi, i carabinieri della locale stazione agli ordini del maresciallo Giuseppe Belligno e i vigili urbani coordinati dall’agente Floriano D’Andrea.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©