Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aveva accusato la vittima della violenza di essere il ladro

Cimitile, arresto per calunnia, violenza sessuale,lesioni ed altro


Cimitile, arresto per calunnia, violenza sessuale,lesioni ed altro
21/11/2010, 14:11

a cimitile i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto un 35enne di saviano già noto alle forze dell'ordine resosi responsabile di calunnia, violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni personali e minaccia aggravata con arma da fuoco detenuta illegalmente. Nel corso di indagini dopo la denuncia di rapina in abitazione (rivelatasi falsa) presentata dall’arrestato la notte del 20 novembre, i carabinieri hanno accertato che l’uomo, nel tentativo di avere un rapporto sessuale con un suo dipendente, 22enne di saviano, dopo aver perpetrato i reati di privazione della libertà personale, minaccia di morte con revolver e violenza sessuale con lesioni giudicate guaribili in un giorno, per procurarsi l’impunità aveva falsamente accusato la vittima di essere il rapinatore che si era introdotto nella sua abitazione impossessandosi con violenza di 8.000 euro e di un telefonino. sono ancora in corso le ricerche dell’arma usata per minacciare il malcapitato. l’arrestato è stato tradotto nella casa circondariale di poggioreale.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©