Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tra le auto bloccate in fila nasce un piaccola città

Cina: coda lunga 100 km, automobilisti bloccati per 9 giorni


Cina: coda lunga 100 km, automobilisti bloccati per 9 giorni
23/08/2010, 20:08

PECHINO - Altro che bollino rosso, altro che "traffico insopportabile sulla solita Salerno-Reggio-"(o sulla sempre intasatissima autostrada del Brennero). La Cina, dopo i record in ambito economico ed anti-ambientalista collezionati nei mesi seguenti, si avvia ad iscrivere un nuovo primato nel libro dei guinnes. Una coda di ben 100 km, infatti, ha completamente bloccato il flusso di autovetture sull'autostrada che collega Pechino direttamente con il Tibet. Potrebbe sembrare uno scherzo e invece, alcuni automobilisti, hanno la propria auto bloccata nel traffico da ben 9 giorni.
Un ingorgo inimmaginabile e senza precedenti nella storia che ha fatto letteralmente ammattire anche le autorità, le quali, per la cronaca, prevedono di sbrogliare la situazione non prima di un mese. Il caos è stato generato dalla chiusura della vicina (e trafficatissima) National Expressway 110. Il traffico che interessa quella strada (composto quasi esclusivamente da mezzi pesanti), è stato così deviato verso un'altra arteria che, per capienza, era assolutamente inadatta a gestire l'enorme flusso di camion.
Di li a poco, dunque, il disastro; con oltre 400 vigili urbani mandati sul posto che non sono riusciti a risolvere il rebus di lamiere nato lo scorso 14 di agosto. I tantissimi automobilisti rimasti incastrati nell'ingorgo, però, hanno dato vita ad una vera e propria piccola città d'automobili e, da bravi cinesi, non si sono persi d'animo ed hanno approfittato dell'occasione per allestire bancarelle per la compravendita di merce d'ogni tipo. Non solo: tra le auto sono stati organizzati anche tornei di carte e addirittura piccoli concerti...alla faccia dei restanti abitandi del globo che perdono i capelli per due "misere" orette di ingorgo.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©