Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sequestro preventivo per 18 milioni di euro

Cinque arresti per corruzione al comune di Lucca

In manette assessori e professionisti del campo edile

Cinque arresti per corruzione al comune di Lucca
15/06/2011, 10:06

LUCCA - I carabinieri di Lucca hanno tratto in arresto cinque persone all’alba di oggi. L’accusa è di corruzione: avrebbero creato uno stabile accordo corruttivo con promesse di denaro, fializzato all’adozione e approvazione di provvedimenti amministrativi con lo scopo di realizzare ambiziosi progetti edilizi ed urbanistici. In manette anche l’assessore alla mobilità del comune e il dirigente dell’ufficio urbanistica. Arresti domiciliari, invece, concessi a tre professionisti del settore: Andrea Ferro, ex presidente presidente della commissione urbanistica del Comune di Lucca; Luca Antonio Ruggi, dello studio professionale di Chiari, e l'architetto Giovanni Valentini del Gruppo Valore di Prato che fino a ieri pomeriggio era azionista di maggioranza della Lucchese Calcio. La procura di Lucca ritiene, i cinque arrestati, responsabili di reati contro la pubblica amministrazione. Nell'ambito dell'operazione è stato eseguito il sequestro preventivo di beni mobili e immobili per un valore complessivo di circa 18 milioni di euro, a carico della società Valore.
La Procura di Lucca ha chiesto e ottenuto anche il sequestro dell'intera area del parco di Sant'Anna.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©