Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Circa 1.900 siti pedofili e pedopornografici segnalati al CNCPO di Roma


Circa 1.900 siti pedofili e pedopornografici segnalati al CNCPO di Roma
27/01/2012, 10:01

Avola (SR), 27 gennaio 2012 – Circa 1.900 (70 siti circa al giorno) tra siti e riferimenti pedofili e pedopornografici segnalati al CNCPO di Roma, alla Polizia Postale di Catania e alle Polizie estere, e questi soltanto in appena 30 giorni. È questo il numero di siti segnalati dall’Associazione Meter (www.associazionemeter.org) di don Fortunato Di Noto solo nel primo mese del 2012, a riprova di un vero e proprio mercato ormai capillare e ben strutturato.

BAMBINI SEMPRE PIU’ PICCOLI. “All’interno dei siti veri e propri servizi fotografici”, dice il sacerdote siciliano, per il quale: “Malgrado l’azione di contrasto, il mercato della pedofilia sta conoscendo un vero e proprio boom, i bambini ripresi sono sempre più piccoli d’età. Il tutto nell’indifferenza della politica che dovrebbe ratificare le nuove norme per un maggiore contrasto al fenomeno, divenuto endemico. Chiedo ancora una volta ai presidenti di Camera e Senato di ratificare la Convenzione di Lanzarote riconfermando il ruolo strategico delle Procure Distrettuali per dare più armi alla Polizia Postale e offrire maggiori strumenti per la collaborazione internazionale. Un plauso - mi corre ribadire - all’Operazione della Polizia Postale di Palermo che oggi ha portato a numerosi arresti e indagati. ”.

“Il nostro scrupoloso e attento monitoraggio della rete a tutela dei bambini - conclude don Fortunato Di Noto, presidente Meter - contro il turpe fenomeno dello sfruttamento sessuale e della pedofilia porta a risultati significativi e unici al mondo nel contrasto della pedocriminalità. Siamo soddisfatti in merito al fatto che sono stati individuati anche alcuni bambini e quindi liberati dalla schiavitù sessuale e anche della collaborazione con la Polizia Postale Italiana e quelle estere.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©