Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Circoli Ambiente: al Nord rifiuti se parte costruzione termovalorizzatori


Circoli Ambiente: al Nord rifiuti se parte costruzione termovalorizzatori
26/11/2010, 11:11


NAPOLI - “Le Regioni del Nord non possono sottrarsi ad un vincolo di solidarietà nazionale di fronte ad una emergenza che rischia di diventare crisi” ha dichiarato il Presidente dei Circoli dell’Ambiente, Alfonso Fimiani, commentando le parole dei Governatori di Piemonte e Veneto, che hanno categoricamente rifiutato di accogliere parte dei rifiuti che ogni giorno finiscono nelle strade della Campania. “Il Presidente Caldoro ha però l’obbligo morale, prima di chiedere aiuto ai colleghi settentrionali, di dare delle garanzie ben precise: far partire i bandi per la costruzione di almeno cinque termovalorizzatori, uno per ogni Provincia; finanziare la costruzione degli altri impianti necessari a completare la filiera; riaprire discariche in ogni macroarea fino a quando le installazioni non saranno funzionanti; organizzare una raccolta differenziata che raggiunga almeno l’obiettivo minimo del 50% in ogni Comune”. I Circoli dell’Ambiente avevano lanciato una raccolta di firme per presentare una proposta di legge sul commissariamento dei Comuni che non raggiungevano il 50% di RD, ma “Siamo ora costretti ad attendere l’evolversi della situazione politica. Questa crisi di Governo” conclude Fimiani “è stata una vera e propria iattura per la tutela dell’ambiente, data la totale confusione e l’impossibilità di adottare con serenità i provvedimenti necessari: basti pensare al DL rifiuti, che ha subito un ritardo di due settimane ed ora è tornato a Palazzo Chigi dopo i rilievi del Presidente della Repubblica; ma anche alle decisioni in merito all’emergenza idrogeologica”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©