Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Circoli dell'ambiente: "sassaiola no-tav, condanniamo ogni forma di violenza"


Circoli dell'ambiente: 'sassaiola no-tav, condanniamo ogni forma di violenza'
25/05/2011, 12:05

“L’episodio che ieri in Piemonte ha visto protagonisti centinaia di facinorosi contrari alla modernizzazione delle infrastrutture italiane ed alla costruzione della TAV ci riporta indietro di quarant’anni, al Sessantotto ed agli scontri in piazza, alla rivendicazione violenta delle proprie idee ed all’anarchia più totale: gli ambientalisti fondamentalisti, pur rappresentando una specie in via d’estinzione, continuano ad imporre con la forza i loro ‘NO!’, alla TAV, al Ponte sullo Stretto, ai termovalorizzatori, al nucleare, a tutto!”. È il commento di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: “Solo qualche giorno fa, in diretta su Rai News 24, ho avuto un confronto a distanza con Vendola, il quale osannava le manifestazioni in piazza come momento di democrazia e libertà. Ebbene, è questa la piazza che invoca il leader di SEL? È quella dei violenti e dei facinorosi? O intende prendere le distanze da quei NO TAV che ieri hanno impedito l’apertura dei cantieri lanciando sassi agli operai ed alle forze dell’ordine? Noi condanniamo ogni forma di violenza, oggi e sempre, mentre riteniamo che di ambiente si debba discutere con la massima serenità, ma con altrettanta fermezza al fine di tutelare l’ecosistema in un’ottima di sviluppo sostenibile”. Fimiani conclude con una considerazione: “Io non oso immaginare come si possa consegnare il Paese od anche solo la Capitale del Sud e la Capitale economica d’Italia a personaggi di questa pasta: è necessario che ancora una volta gli Italiani si esprimano per relegare fuori dalle Istituzioni gli estremisti!”.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©