Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Oggi nuovi disagi per i pendolari

Circumvesuviana, salta accordo azienda-sindacati


.

Circumvesuviana, salta accordo azienda-sindacati
08/11/2012, 11:36

NAPOLI - E’ una nuova giornata di disagi per i pendolari della Circumvesuviana. Nella serata di ieri è saltata la trattativa tra azienda e sindacati e già da quest’oggi le ripercussioni si sono avute sulle corse dei treni. Due i punti di disaccordo tra le parti: la richiesta dei lavoratori di ricevere 300 euro lordi in busta paga, come promesso da un accordo di programma, e l’organizzazione dei turni, modificati con 16 minuti in più rispetto alle 3 ore di guida richieste ai macchinisti. Sul primo punto, l'azienda ha provato a trattare con un’offerta di 100euro lordi in busta paga. Una trattativa al ribasso prontamente rifiutata dai macchinisti.
Insomma, ancora troppo poco per stringersi la mano in segno di accordo.
E così quest’oggi si sono ripetuti i grossi disagi per i pendolari. Come sempre, la tratta più martoriata è anche quella più affollata, ovvero quella che collega Napoli a Sorrento. 
Treni soppressi senza preavviso verso Poggiomarino e Torre Annunziata; ritardi anche di oltre venti minuti sulla tabella di marcia; e solita folla spazientita a pagarne le conseguenze. Immagini ormai troppo frequenti alle stazioni della Circum.

PROTESTE ANCHE PER L'EAV BUS - Gli autisti dell' Eavbus, holding dei trasporti della Regione Campania, hanno bloccato stamani i binari della Circumvesuviana a Sorrento. Due di loro sono saliti sul tetto della stazione. Un folto gruppo di lavoratori sta effettuando intanto un presidio davanti agli uffici della Giunta regionale della Campania in via Santa Lucia, a Napoli. I dipendenti dell' Eavbus protestano da giorni per il mancato pagamento degli stipendi. 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©