Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il sindaco Peppino Vallone: “Mi adopererò in tal senso”

Cittadinanza a bimbi stranieri: da Crotone il buon esempio


Cittadinanza a bimbi stranieri: da Crotone il buon esempio
03/02/2012, 14:02

CROTONE – “Non si può non condividere quanto affermato dal Capo dello Stato: chi nasce in Italia è italiano”: il sindaco di Crotone fa proprie le parole del presidente Napolitano e, in materia di riconoscimento della cittadinanza italiana, per i figli degli immigrati nati nel nostro Paese, intende lanciare dalla sua città il buon esempio. Peppino Vallone, esponente del Partito Democratico, fa sapere che si adopererà, affinchè la città di Crotone adotti un regolamento per rilasciare un attestato di cittadinanza ai bambini nati da genitori stranieri, “nel territorio cittadino”. Per il sindaco, infatti, si tratta di un riconoscimento dovuto, dal momento che questi bambini sono nati nella terra di Crotone e quindi “sono figli di Crotone”: “La mia città – ha detto - rappresenta una realtà particolare rispetto al tema della presenza di cittadini stranieri: basti pensare al centro di accoglienza di S. Anna, tra i più grandi d’Europa, o agli ultimi dati che vedono la presenza sul territorio di ospiti provenienti da oltre novanta paesi diversi”. “Per questo – ha concluso - in attesa di una normativa nazionale, riteniamo che un segnale debba essere dato rispetto ad una integrazione fino ad oggi sbandierata soltanto sulla carta”. Vallone, quindi, si farà promotore di questa iniziativa, affinchè l’Amministrazione da lui guidata possa muoversi in tal senso e in tempi brevi.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©