Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Ne è convinto lo scienziato Seracini ed il suo team

Clamorosa scoperta: forse ritrovata la Battaglia di Anghiari

Di questo capolavoro di Leonardo si erano perse le tracce

Clamorosa scoperta: forse ritrovata la Battaglia di Anghiari
12/03/2012, 21:03

Lo scienziato Maurizio Seracini, ed il suo team sono quasi convinti : la "Battaglia di Anghiari" capolavoro perduto del grande Laonardo Da Vinci di cui si sono perse le tracce si trova dietro l'affresco murale di Vasari sulla parete est del Salone dei 500 di Palazzo Vecchio a Firenze.
A questa convinzione l’equipe è arrivata dopo diversi studi effettuati e facendo alcune interessanti scoperte: un campione di colore nero trovato dietro un affresco del Vasari ha composizione chimica compatibile con il nero usato nella Gioconda e nel San Giovanni Battista al Louvre. Il pigmento è composto in gran parte da manganese e in parte da ferro. Inoltre frammenti di materiale rosso potrebbero essere frammenti organici associati a lacca rossa. Secondo gli scienziati difficilmente si potrebbe trovare questo tipo di materiale su una parete intonacata normalmente. Ci sono poi immagini che fanno capire come lo strato beige sul muro originale può essere stato applicato soltanto con un pennello.

Un altro elemento confermerebbe la tesi di Seracini è l'esistenza di un intercapedine, un vuoto inizialmente individuato alla parete sulla quale Vasari ha dipinto il suo affresco e il muro retrostante. Potrebbe infatti essere interpretato come un’intenzione di Vasari di preservare il lavoro di Leonardo.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©