Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Clan Puca: in manette il boss latitante Luigi Di Spirito


.

Clan Puca: in manette il boss latitante Luigi Di Spirito
23/06/2012, 13:06

NAPOLI – E’ ritenuto dalle forze dell’ordine l’attuale reggente del clan Puca Luigi Di Spirito, il boss latitante arrestato in queste ore dai Carabinieri ad Aversa. I militari del gruppo di Castello di Cisterna sono entrati in azione a Sant' Antimo pedinando un' auto a bordo della quale c' erano il cognato del latitante, Antonio Petito, e la sorella, Nicolina Di Spirito. Nel centro abitato di Aversa l' auto si è fermata ed a bordo è salito il boss latitante. A questo punto sono intervenuti gli uomini dell’arma che hanno bloccato l’auto arrestando Di Spirito. Individuato anche il nascondiglio utilizzato dal boss durante la latitanza; un appartamento in via Dante Alighieri, ad Aversa. Il proprietario, Nicola Buoninconti, 44 anni, è stato arrestato per favoreggiamento. Di Spirito era latitante dal 31 gennaio e ricercato sulla base di un' ordinanza di custodia cautelare del gip del Tribunale di Napoli per trasferimento fraudolento di valori insieme a Pasquale Puca e a Lorenzo Puca, con l' aggravante di aver favorito il clan, che è attivo tra Sant' Antimo, Casandrino e Grumo Nevano. Secondo la ricostruzione dei carabinieri pare che Di Spirito aveva preso il posto di Lorenzo Puca arrestato dai carabinieri, in collaborazione con la polizia romena a Nadlac, in Romania, posizionandosi al vertice del clan.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©