Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Temperature in aumento tra sabato e domenica

Clima torrido, due morti sul litorale pisano


Clima torrido, due morti sul litorale pisano
28/06/2012, 18:06

ROMA – Caronte, il temibile anticiclone africano subtropicale,  ha già fatto le prime vittime. Dopo la morte di un sessantenne ieri a Genova , due settantenni sono stati vittime del caldo quest'oggi lungo il litorale pisano, sulla spiaggia di Tirrenia.
Le vittime, un livornese di 71 anni e una perugina di 70, sono molto probabilmente decedute a causa di un colpo di calore: sul lungomare infatti la temperatura supera i 30 gradi ma quella effettivamente percepita a causa dell'umidità è di gran lunga superiore.
Caronte non ha dunque tradito le aspettative. Purtroppo, almeno per quelli  che non amano il caldo, la colonnina di Mercurio - nei prossimi giorni - continuerà a salire, raggiungendo temperature da record. Il caldo torrido, secondo il bollettino quotidiano del Ministero della Salute, avvolgerà il Paese oggi e domani 2, facendo raggiungere i 40 gradi all'ombra a città come Bologna 3, Bolzano, Brescia, Campobasso, Frosinone, Latina, Milano e Torino.
Secondo i metereologi il picco ci sarà tra sabato e domenica con temperature che potrebbero superare il record giornaliero delle città in "allarme rosso" detenuto finora dal suo predecessore, il cosiddetto Scipione.
Per il week-end, si prevedono infatti oltre 38 gradi record a Roma 4, 40 al Sud, Napoli 5in testa, e in Abruzzo e tra Ferrara e Bologna, 39 dall'Emilia Romagna 6 al Molise, 38 a Firenze 7, 36 a Venezia, 38 a Padova. A Milano 8, dove i 34 gradi verranno percepiti come 38 a causa dell'elevato tasso di umidità, è già attivo un piano del Comune per l'emergenza. A Palermo 9Caronte concede una tregua mentre a Genova, dove il caldo ha fatto la prima vittima, nella notte tra mercoledì e giovedì il termometro ha segnato il livello più alto d'Italia insieme a Messina: 24 gradi.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©

Correlati